SMOOTH PLANE presenta “CUTLINE”
Design by ALESSANDRO BUSANA / Hole – Designstudio

SMOOTH PLANE è…passione, SMOOTH PLANE è trucioli, SMOOTH PLANE è alta qualità artigianale, SMOOTH PLANE è legno.
Un brand giovane, che nasce per dare al legno una nuova identità arredante, e lo fa attraverso oggetti caratterizzati da una forte personalità estetica, ricchi di nuovi contenuti funzionali, sempre e comunque plasmati da abili mani che fanno dell’artigianalità con la A maiuscola il grande valore aggiunto di ogni singolo oggetto.
In natura il legno si presenta attraverso un vestito – la corteccia – che contiene la vera essenza del materiale.
Questo è il semplice ma essenziale punto su cui il designer Alessandro Busana e il suo team hanno basto lo sviluppo del progetto “CUTLINE”, una linea di arredi che pota in se il dinamismo di un’azione precisa, un taglio netto, un gesto esplicito atto a far trasparire ciò che sta sotto, ciò che sta all’interno, un taglio che crea funzionalità in ogni singolo oggetto e nel contempo da vita ad un’estetica capace di generare emozione.
L’interno dunque traspare all’esterno, manifestando la vera essenza del legno, un’alternanza nella percezione della materia che identifica una doppia natura funzionale, una zona a giorno ed una nascosta che permette di differenziare lo stoccaggio tra oggetti da esibire e oggetti da celare.

SMOOTH PLANE introduce “CUTLINE”
Design by ALESSANDRO BUSANA / Hole – Designstudio

SMOOTH PLANE … is passion, SMOOTH PLANE is wood chips, SMOOTH PLANE is high quality craftsmanship, SMOOTH PLANE is real wood.
A young brand, created to give wood a new identity in the home through objects characterized by a strong aesthetic personality, rich in new functional content, and always shaped by skilled hands of craftsmen giving real added value to each individual object.
In nature, wood presents itself through a dress – the bark – which contains the true essence of the material.
This is the simple but essential point from which the designer Alessandro Busana and his team started for developed the “CUTLINE” project, a line of furniture that defines a dynamism of a precise action, a radical cut, an explicit gesture made to reveal what lies beneath, what lies inside, a cut creating functionality in each object and, at the same time, giving rise to an aesthetic able to evoke emotion.
The interior thus transpires outside, showing the true essence of the wood; a shift in perception of the matter that identifies the object as having a dual functional nature, a visible area and a hidden compartment allowing for differential storage of objects to display and those to conceal.